Linee generali di un progetto ambizioso

Il progetto nasce in risposta all’esigenza di creare un “Laboratorio d’osservazione” sulla realtà contemporanea che si prefigga essenzialmente i seguenti obiettivi fondamentali:

  1. Abituarsi a capire e giudicare i singoli “fatti” dei nostri tempi – da quelli quotidiani di “cronaca” fino a quelli di più ampia portata storica -, fin nei minimi particolari, secondo principi filosofici e criteri etico-spirituali ispirati alla visione cristiana dell’uomo e della realtà. Ciò consentirà di acquisire l’habitus del cogliere somiglianze e dissomiglianze (secondo il modello metafisico e spirituale dell’analogia entis) tra i diversi piani della realtà storica. Tale habitus dovrebbe essere coltivato sempre più con la consapevolezza delle finalità trascendenti che costituiscono la natura umana ed il suo libero agire individuale e sociale. In più, un simile habitus renderebbe capaci di sviluppare una ricerca, nell‘ambito delle scienze umane e sociali, ispirata a un principio epistemologico in grado di scorgere, nella molteplicità spesso caotica della realtà sociale, alcune propensioni reali, alcune “buone” da incoraggiare, altre da valutare criticamente. Tutto ciò segurirebbe l’impostazione generale di una filosofia realista- ma non determinista che invece appare in alcune delle posizioni scientifiche e filosofiche odierne – che assume ad oggetto della propria ricerca la realtà stessa cercando di seguirne l’intima struttura.
  2. Imparare a capire la realtà individuale e sociale per meglio agire in essa.
  3. Favorire il dialogo e il rapporto di collaborazione con studiosi, scienziati ed Istituzioni pubbliche e private.

 

Il “Laboratorio di osservazione”, sarà dotato di una propria “pagina web” quale “finestra” di discussione e di raccolta dati aperta a tutti gli studiosi. Si prevede infatti la realizzazione di una “banca dati” ragionata relativa a tuti i fatti ed eventi esaminati secondo un approccio, almeno in alcuni casi, interdisciplinare.

 

A livello strutturale, interno, il “Laboratorio di osservazione”, annovererà un gruppo di ricercatori che, lavorando alla luce di principi condivisi e di metodologie comuni, produrranno i materiali da presentare pubblicamente.

 

Principali categorie filosofiche da assumere quali strumenti di interpretazione e spiegazione dei fatti-eventi scelti:

 

    • Identità-distinzione
    • Unità-molteplicità
    • Universale-particolare
    • Induzione, deduzione e abduzione
    • Analogia (somiglianze e dissomiglianze)
    • Propensioni reali
    • Identità umana e agire umano
    • Volontà e libertà
    • Criteri della “classificazione” dei fatti-eventi umani, sociali e storici
    • Vita quotidiana e realtà globale socio-storicaCome in ogni gruppo di ricerca scientifico il lavoro individuale e in equipe sarà condotto dedicando alla ricerca un ampio spazio; periodicamente si organizzeranno incontri colleggiali per presentare i risultati ottenuti e stablire i passi successivi e indicare quali sono le competenze disciplinari necessarie a comprendere in modo più adeguato il fatto-evento assunto ad oggetto di ricerca. Raggiunta un’ adeguata comprensione del fatto, con tutte le relazioni con l’“altro” che ne costituiscono l’identità, si arriverà a stilare un documento pubblico in cui verranno illustrate non solo le tappe decisive del lavoro svolto, ma anche le reali propensioni della realtà indagata assumendosi, con ciò, la responsabilità “scientifica” di indicare sia quelle da promuovere che quelle da definire come “pericolose”.   
    • Prof. Guido Traversa
    • L’ IFACE, l’Istituto di Filosofia e Antropologia Clinica Esistenziale che presiedo, rappresenta lo spazio idoneo per sviluppare il presente progetto le cui finalità coincidono perfettamente con gli scopi morali che l’Istituto stesso si è prefissato al momento della sua fondazione. Pertanto le linee guida appena esposte verranno sviluppate e articolate insieme agli amici e colleghi del consiglio direttivo e del comitato scientifico dell’IFACE e degli associati.

 

A cura del:

Prof. Guido Traversa

 

Associato di Filosofia Morale

Università Europea di Roma

Via degli Aldobrandeschi 190

00163 Roma

 

Presidente IFACE crf

( Istituto di Filosofia e Antropologia Clinica Esistenziale-consulenza, ricerca e formazione)

Write A Comment

Pin It